• Home
  • Articoli
  • Terapia di coppia - Due sé non fanno un noi

Terapia di coppia - Due sé non fanno un noi

Terapia di coppia Rieti

La coppia non è matematica

La coppia é più della semplice somma di due individui, é un'entità a sè stante con regole proprie per poter sopravvivere e funzionare.

Partendo da questo presupposto, troppo spesso sottovalutato, o ignorato, gli individui della coppia si trovano a vivere momenti di grande fragilitá e dubbio.

Viviamo un momento storico dove la maggior parte delle coppie, sposate o di fatto, si separano, generando grande sofferenza psico-fisica per tutti, soprattutto nei figli, laddove presenti.

Troppo spesso nella coppia uno dei membri, o entrambi, non sono disposti a sacrificare qualcosa di personale ed individuale per il bene della coppia, in quanto ripetiamo che la coppia, essendo un’entità a se stante, ha bisogno di essere nutrita da entrambi i membri.

Laddove c'é sofferenza, anche in uno solo dei membri della coppia, la coppia soffre, in quanto al cambiare di uno dei due elementi, tutto il sistema coppia deve ristrutturarsi.

Questo purtroppo non sempre avviene.

Di fatto l'essere umano è in continua evoluzione ed in continuo cambiamento, sappiamo bene che il processo di evoluzione personale può subire una fisiologica battuta di arresto e questo, se non adeguatamente riflettuto ed analizzato, può ripercuotersi negativamente sulla coppia.

Il gioco delle proiezioni

Succede, quasi sempre, che entrambi i membri della coppia " proiettino " (attribuiscono) contenuti personali, come aspettative e desideri sul partner. Contenuti e desideri che molto spesso non corrispondono alle caratteristiche del partner stesso.

Ne consegue sofferenza e rabbia quando si scopre che il partner non corrisponde alle aspettative, non è come si pensava che fosse.

Questo gioco di proiezioni può nel tempo degenerare fino al punto di rottura, a quel punto il rapporto non è più recuperabile. In alcuni casi le coppie sottoscrivono, mentalmente, un contratto “a farsi male”, creando presupposti che permettano di non sciogliere mai il legame d’amore. Un classico esempio sono tutte quelle coppie che negli anni si lasciano e si riprendono a più battute, sperimentando, però, sempre le stesse dinamiche che le hanno portate sia ad innamorarsi che a farsi del male.

I professionisti dello studio, avendo a disposizione sia un uomo che una donna specializzati in tale ambito, valutano, attentamente, al momento della richiesta, quale sia il genere migliore che possa lavorare con quella specifica coppia che richiede aiuto.

La terapia consiste nel far sì che entrambi i membri ritirino le proiezioni reciproche, cercando una nuova strutturazione dei meccanismi di coppia. Insieme si studiano, caso per caso, quali possano essere le nuove dinamiche più funzionali, tenendo conto delle personalità dei singoli partner.

Si tratta di un processo certosino, che il terapeuta costruisce insieme alla coppia, laddove c'é la volontà da parte di entrambi i partner di mettersi seriamente in discussione.

È molto importante imparare a smussare alcuni lati del proprio carattere se, veramente, si vuole stare insieme alla persona amata.

Ricordiamo sempre che l’obiettivo principale di una terapia di coppia non è quello di far rimanere per forza insieme le due persone, bensì cercare di capire se sia più giusto, oggettivamente, continuare la relazione, oppure interromperla per il benessere di entrambi.

Quindi sfatiamo il mito che la fine di un percorso di terapia di coppia sia il romantico “..e vissero tutti felici e contenti”! Questa è una possibilità, non una certezza.

Mantenere la propria diversità, vivendo in coppia, non è assolutamente facile, ma sicuramente è possibile. Le chiavi di svolta sono:

  • la volontà;
  • il rispetto;
  • la fiducia.

Un buon percorso di terapia di coppia è come andare in palestra, seguire un’istruttore/psicoterapeuta, che aiuta entrambi i membri della coppia a ritrovare la giusta dimensione sia restando da soli, che continuando insieme.

Non più un IO e un TE, ma un NOI!


Dott.ssa Cinzia Cenciarelli e Dott. Gianpiero Capuano
Psicologi Psicoterapeuti - Rieti

Dott.ssa Cinzia Cenciarelli
Psicologa Psicoterapeuta a Rieti

Iscrizione alla Sezione A dell'Albo degli Psicologi di Abruzzo con delibera del 19/10/2010n. 1791
Laurea specialistica in Psicologia applicata, clinica e della salute, con indirizzo in psicologia clinica e dinamica
P.I. 01864460660

 

Dott. Gianpiero Capuano
Psicologo Psicoterapeuta a Rieti

Iscritto all'Ordine degli Psicologi della Regione Abruzzo dal 22/03/2011n. 1848
Laurea specialistica in Psicologia applicata, clinica e della salute, con indirizzo in psicologia clinica e dinamica
P.I. 01864470669

 

declino responsabilità | privacy e cookies | codice deontologico

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2017 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Cinzia Cenciarelli
© 2017. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.
www.psicologi-italia.it